F1: pronti per il GP di Miami

F1: pronti per il GP di Miami

Maggio 28, 2017 0 Di Cb2hce5UsP

Tutti pronti per l’evento del GP di Miami in Florida all’Hard Rock Stadium l’arena dei Dolphin. Per gli appassionati del gioco online che piace le slot machines, il basket, scommesse di calcio o ippica, casinò e altri giochi disponibili, possono accedere alla modalità live e in più godere di promozioni e quote competitive. E per tutti gli utenti anche 250 euro più 5 euro gratuiti che si possono avere analizzando il bonus di benvenuto di betn1. Quindi dopo ben 63 anni la F1 torna negli Usa su un tracciato di  5.410 metri.

L’evento

Un evento tanto atteso da tutti i fan, vip dello spettacolo, con tanti sponsor e varietà. Se si cerca di arredare una cameretta per i bambini, ci sono tante idee e consigli che possono aiutare a scegliere il modo giusto per farlo, dove per maggiori informazioni si può cliccare qui. Il GP di Miami nella Formula 1 ritorna dopo tanti anni, infatti l’ultima corsa è stata nel 1959 al Circuito di Sebring, dove nel Gran Prix arrivò al podio Bruce McLaren. In questo 2022 invece, la corsa si svolge in una pista con tre rettilinei e 19 curve con la presenza di variazioni altimetriche soprattutto nelle curve numero 13 e 16. Da una parte, questi rettilinei sembrano talmente lunghi e infiniti un pò somiglianti alle piste di Baku e Jeddah, ma questa di Miami si presenta molto più larga e sicura. Inoltre, in questo tracciato, gli automobilisti, hanno la possibilità di spalancare l’ala mobile sui rettilinei e guidare con tutta tranquillità.

La pista del GP di Miami

I piloti quindi corrono in una pista, a parte larga e fatta di tre rettilinei lunghi, dove sono in tutto tre le zone Drs. Il tracciato della pista è lungo 5 chilometri e 41 metri, che poi viene rappresentato da 19 curve in totale e due tratti adibiti alla velocità, ma il percorso iniziale sarà molto facile per i piloti. Sulla pista inoltre, nel secondo e terzo tratto di strada, si corre senza frenare, dove queste due sezioni spezzate sono poi rappresentate da delle pieghe, per cui la carreggiata diventa molto più stretta. Quindi qui, i piloti possono benissimo   raggiungere una velocità di 320 km/h, dove poi nelle curve 13 e 16, in seguito portano sulla rampa di uscita con un terreno irregolare e cavalcavia. Nella pista, la curva 14 /15, ha un tratto di strada in salita con una specie di cresta nel mezzo che seguita fino all’uscita. Dopo l’evento del GP di Miami l’autodromo poi verrà ripreparato per l’anno successivo e di conseguenza smontato.

Ferrari e Red Bull pronti per la sfida

Anche la Ferrari 71-75 di Charles Leclerc e’ pronta per correre sulla pista di Miami ad alta velocità. che si adatta alle condizioni della pista. Così come Leclerc, anche la Red Bull è euforico per la nuova sfida, un Mondiale che sarà un evento emozionante e pieno di spettacolo, dove soprattutto i fans del cavallino rosso sono con la speranza di una vittoria. Il programma può essere seguito  alle 21:30 su Sky Sport F1 e in streaming su Now in modo da vivere la F1 in diretta.