“Crederci” è la parola d’ordine dei nerazzurri, per i tifosi e per i giocatori

“Crederci” è la parola d’ordine dei nerazzurri, per i tifosi e per i giocatori

Maggio 18, 2017 0 Di Cb2hce5UsP

I giocatori di Inzaghi verso l’impresa dopo il successo in casa del Cagliari, mentre i fan non smettono di sognare, evocando coincidenze particolari per i cugini del Milan

Il desiderio nerazzurro, la prossima domenica, è che il sogno scudetto si avveri. È questa la narrativa che accompagna i giocatori del tecnico Inzaghi dopo il successo di Cagliari, mentre i tifosi aumentano il carico di pressione sui cugini rossoneri

Se ti piacciono le scommesse sportive, ti consigliamo di dare un’occhiata a Librabet

L’esultanza dei giocatori sui social: alcuni messagi rappresentativi nelle didascalie

Fiducia: i protagonisti nerazzurri hanno esultato sui social con le consuete immagini dei festeggiamenti e dei gol per il trionfo nella terra sarda, ma è nelle didascalie che spesso si nascondono i messaggi più diretti: Danilo D’Ambrosio esprime il tutto con un crederci fino all’ultimo, mentre Matteo Darmian e Alessandro Bastoni parlano al mondo attraverso la lingua ingelse, che un po’ è cool ed un po’ si rivolge anche alla tifoseria dei nerazzurri, sempre più internazionale. L’autore del primo gol condensa in una parola quello che forse rappresenta il suo motto da quando ha esordito nel Milan e che lo ha portato prima a vincere nel Manchester United e poi a vincere uno scudetto con i nerazzurri; Bastoni scruve: believe e keep on draming, un mantra che invita tutti a sognare e pervade la seconda in classifica in ogni suo componente. Meno evocativi ma nonostante tutto lo stesso concreti, Roberto Gagliardini e Stefan De Vrij, con il primo che chiede a tutti di stare uniti fino all’ultima battaglia e con il secondo giocatore che sottolinea l’importanza del riposo prima della partita finale, quella in casa contro la Sampdoria. Qui puoi leggere come ottenere gli oli essenziali a casa. 

I tifosi nerazzurri si sono espressi attraverso alcuni messaggi sui social

Tanta soddisfazione anche da parte del popolo nerazzurro, che ha esultato sia per aver mantenuto le speranze riguardo lo scudetto, sia per aver costretto alcuni milanisti a rientrare a casa, dopo aver eseguito i festeggiamenti presso la Piazza Duomo e fuori San Siro riguardo ad un possibile titolo per la giornata d’anticipo. Un utente di Twitter ha mormorato: non è finita finché non è finita, e su un altro post nerazzurro si legge: fino alla fine, fino all’ultima goccia di sudore. E poi c’è chi segnala il 22 maggio come data speciale, perché è lo stesso giorno della finale di Champions League del 2010: se quest’estate mi avessero detto che ci saremmo giocati lo scudetto all’ultima giornata con due trofei già in bacheca avrei stentato a crederci: ma siamo qua, difficile ma non impossibile; speriamo in un altro 22 maggio da sogno. Ecco, torna il sogno, ad occhi chiusi per poi viverlo ad occhi aperti.